Calendario

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Latvian Lithuanian Macedonian Malay Maltese Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Urdu Vietnamese Welsh Yiddish
wi_mu

Vino e olio, i due “tesori” della Sicilia, sono stati i protagonisti della manifestazione che si è tenuta a Barolo, nel cunese, dal titolo “Sicilia e Piemonte: gioielli a confronto”. Una partecipazione dell’IRVOS voluta fortemente dal dirigente Dario Cartabellotta e portata a termine da Lucio Monte, responsabile dell’area tecnico-scientifica dell’istituto, e dall’enologo Gianni Giardina. “E’ stata un’occasione – commentano – per promuovere le nostre eccellenze in campo viticolo e olivicolo accompagnate da altrettante eccellenze enogastronomiche”.

Un convegno infatti organizzato all’interno della due giorni, il 14 e 15 settembre, ha messo in luce la varietà enologica della Sicilia: “Abbiamo presentato e fatto gustare – spiega Giardina – le varie tipologie di vino che rappresentano la Sicilia enologica, dal Nero d’Avola al Grillo, dal Passito di Pantelleria e dalla Malvasia delle Lipari agli spumanti, tra questo uno realizzato col frappato, - sottolinea - un rosso biologico ed il Cerasuolo di Vittoria”. Come oli invece, la Dop Monti Iblei, la Dop Valli Trapanesi e la Dop Nocellara del Belice.

Conferenze, incontri e cene a tema (gli chef siciliani hanno preparato piatti della tradizione culinaria dell'isola ed il cosiddetto cibo di strada, dalle panelle al polpo bollito) nati con l’obiettivo di far conoscere e stuzzicare l’approfondimento di due territori, quello della Sicilia e quello del Piemonte, ricchi di cultura, di storia, di enogastronomia. “L’amore per la terra” il leit motiv della manifestazione organizzata dall’associazione culturale “Sicilia Europa”. “Tutto è nato da un gruppo di amici, - racconta Rita Bertolone, vicepresidente dell’associazione - uniti dalla volontà di fare cultura. Sono tanti i siciliani trapiantati in Piemonte che poco conoscono le tradizioni della regione di adozione o magari hanno dimenticato le radici culturali della loro terra. La nostra associazione vuole essere un mezzo di conoscenza e di scoperta di questi territori”. Ospite d’onore, Giorgio Calabrese, nutrizionista di fama internazionale e presidente dell’Onav, l’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino. La manifestazione si è tenuta presso il Castello Falletti di Barolo al cui interno sorge il WI MU, il museo del vino omaggio anche alla storia del castello e ai personaggi illustri che lo hanno abitato.

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Utilizziamo i cookie per fornire i nostri servizi. Proseguendo in questo sito ne autorizzi il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information