Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Latvian Lithuanian Macedonian Malay Maltese Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Urdu Vietnamese Welsh Yiddish
brazil_irvosSi è conclusa con successo la tappa brasiliana, promossa dall'IRVOS ed organizzata da Michele Shah e Cristina Neves srl,  per le cantine siciliane partecipanti. Oltre quattrocento le persone che vi hanno preso parte. Grande interesse ha suscitato il seminario guidato da Azevedo, il direttore dell'associazione Sommelier Brasiliano di San Paolo, assieme a Giovanni Bacigalupo, presidente italian Wine Selection e Michele Shah. Durante il seminario sono stati presentati diciotto vini. "E' una grande soddisfazione - commentano Bacigalupo e Shah - la riuscita di questa manifestazione. Non ci dobbiamo fermare qui però, bisogna ora  avere la costanza e la continuità per lavorare sul mercato brasiliano. Non basta un "mordi e fuggi" per creare un Brand Sicilia dobbiamo pianificare da tre a cinque anni per avere un risultato reale. Il potenzale del resto esiste, i produttori devono avere fiducia e voglia di investire".
Tra i presenti anche il giornalista più importante di tendenza del mondo del vino brasiliano, Jorge Lucki, che ha dichiarato: "Mi sono piacuti molto la degustazione e il seminario, da molti anni non vengo in Sicilia e mi rendo conto che c'è grande qualità, è ora di tornare".  E sicuramente sarà presente all'incoming di fine settembre organizzato da Michele Shah srl ed IRVOS: "Abbiamo già discusso il suo invito e la sua presenza per settembre", garantisce Shah. Ottimi i pareri anche degli importatori: "Finalmente un evento a cinque stelle fatto dalla Sicilia. - esordisce Giuseppe Russo, importatore Sicilianess dell'Azienda Agricola Geraci - Solo in questo modo si può influenzare il mercato con i vini italiani e siciliani. Sono felicissimo di aver preso parte, abbiamo fatto più tendenza della Francia, il cui vino domina il mercato. Se continuiamo cosi, riusciremo ad oltrepassarla". Bruno Airaghi, importatore di Planeta, ha invece aggiunto: "E' un fatto eccezionale avere cosi tante presenze. Qui abbiamo il meglio del settore brasiliano, il top fra i giornalisti ed anche ottimi ristoratori. E' una grande partenza per la Sicilia".

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Utilizziamo i cookie per fornire i nostri servizi. Proseguendo in questo sito ne autorizzi il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information