Calendario

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Latvian Lithuanian Macedonian Malay Maltese Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Urdu Vietnamese Welsh Yiddish

RIDUZIONE DEL QUANTITATIVO MASSIMO DI VINO CERTIFICABILE A DOC “SICILIA” GRILLO, ANCHE RISERVA ED ANCHE SPUMANTE.

 

Si informa che, così come la scorsa campagna vendemmiale, anche per questa campagna 2019/2010 con DDG assessoriale 1611/2019 del 01/08/2019 , l’Assessorato, su istanza del Consorzio di Tutela dei vini DOC SICILIA e, sentite le organizzazioni professionali e di categoria, come previsto dal comma 2 dell’art. 39-Gestione delle produzioni della Legge 12 dicembre n. 238, ha stabilito, relativamente ad alcune tipologie della DOC “Sicilia” con il riferimento al vitigno Grillo ( “Sicilia” Grillo; Sicilia” Grillo riserva e “Sicilia” Grillo spumante), che il quantitativo massimo di vino che si potrà certificare a DOC “Siciliadovrà essere pari a quello ottenibile da un quantitativo massimo di uve pari a 110 quintali per ettaro.

Si specifica, che ai fini della rivendicazione delle uve e del vino atto a DOC “Sicilia” Grillo; DOC “Sicilia” Grillo riserva e DOC “Sicilia” Grillo spumante, nulla cambia rispetto agli anni precedenti, vale a dire che si potranno rivendicare uve sino alla resa massima prevista dal disciplinare di produzione di 14 t/ha e, conseguenzialmente, da queste uve (rivendicate in base alla resa max di 14 t/ha) si potrà rivendicare un quantitativo massimo di vino atto in base alla resa massima di uva in vino del 70% prescritta dal disciplinare per queste tipologie.

Tuttavia , come già specificato, potrà essere certificato a DOC “Sicilia” Grillo, anche riserva ed anche spumante solo un quantitativo massimo di vino pari a quello ottenibile da un quantitativo massimo di uve di 11 t/ha.

Gli eventuali vini e mosti eccedenti, ottenuti da un quantitativo di uve oltre tale limite massimo di resa di 110 q.li/ha e sino al limite massimo originario prevista dal disciplinare di 140 q.li/ettaro, potranno essere riclassificati secondo la normativa vigente oppure, potranno essere bloccati e tenuti sfusi allo stato di vino atto a divenire DOC “Sicilia” Grillo, anche riserva ed anche spumante, sino ad emissione di eventuale nuovo provvedimento regionale di sblocco, soltanto in seguito al quale potrà essere richiesta anche per essi la certificazione a DOC “Sicilia” Grillo.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. Utilizziamo i cookie per fornire i nostri servizi. Proseguendo in questo sito ne autorizzi il loro uso. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information